Google Wallet sostituisce Google Pay anche in Italia

Fash News Italia Google Wallet sostituisce Google Pay

L’annuncio ufficiale dell’app Google Wallet per i sistemi operativi Android e Wear OS è stato fatto a maggio durante il Google I/O 2022, conferenza annuale di Google dedicata agli sviluppatori. Da quel momento è partita la distribuzione ufficiale in diversi paesi.

LEGGI ANCHE  Samsung Unpacked 2022: in arrivo Galaxy Z Fold 4, Galaxy Z Flip 4 e altro

La storia di Google Wallet

2011 – Google Wallet

La storia di Google Wallet comincia nel 2011 e il nome dell’app era esattamente Google Wallet. sistema virtuale di pagamenti, disponibile solo negli USA, che supportava solo carte Mastercard emesse da Citibank.

Nel 2013 Google Wallet viene integrato con Gmail consentendo agli utenti di inviare denaro tramite allegati E-mail. Sempre negli Stati Uniti, nel 2015 viene lanciata una carta associata al proprio conto Google Wallet che consentiva agli utilizzatori di fare acquisti sia online sia nei negozi fisici utilizzando la tecnologia NFC (Near Field Communication) dei propri dispositivi mobili.

2015 – Android Pay

In occasione di Google I/O 2015, Google lancia Android Pay come successore di Google Wallet. Nel frattempo vengono lanciate altre app correlate come Hands Free per pagare senza la necessità di presentare telefono o tessera e l’app Tez, distribuita in India, che utilizzava l’interfaccia dei pagamenti unificata (Unified Payments Interface UPI).

2018 – Google Pay

Nel 2018 le app Android Pay e Google Wallet vengono unificate e diventano Google Pay, piattaforma di pagamenti online e nei negozi che integra altri servizi Google e di terze parti. Nei negozi fisici i pagamenti vengono effettuati con il sistema contactless degli smartphone Android dotati di chip NFC.

2022 – Google Wallet

Con il quarto rebrand, Google ritorna al nome iniziale di Google Wallet. Con questo aggiornamento l’app punta a migliorare l’interfaccia utente e semplificarne l’uso. Viene utilizzato la nuova interfaccia grafica Material You che sta progressivamente sostituendo il Material Design in casa Google ed è un sistema di design unificato con look personalizzabile disponibile a partire da Android 12. Le funzionalità di Google Wallet restano pressoché quelle di Google Pay. Questo nuovo portafoglio virtuale di Google, come in precedenza, consente i pagamenti contactless tramite chip NFC e il trasferimento peer-to-peer di piccole somme di denaro. Oltre a questo, Google Wallet permette di integrare diversi servizi: carte fedeltà, carte studente, pass, biglietti e abbonamenti per trasporti ed eventi pubblici e privati, carte d’imbarco, carte regalo, certificati digitali di vaccinazione, chiavi virtuali dell’automobile. In futuro, Google Wallet potrebbe archiviare patenti di guida, carte d’identità e altri documenti di riconoscimento ma questo dipenderà soprattutto dalla legislazione dei vari paesi in cui l’app è distribuita. Le potenzialità di avere tutto in unico cruscotto sono davvero infinite.

Google Wallet Italia

Da luglio 2022 Google Wallet è disponibile in 39 paesi. In Italia, a partire da mercoledì 20 luglio 2022, l’app Google Pay del Play Store è diventata Google Wallet consentendo anche agli utenti italiani che hanno un Google Wallet Account di utilizzare la nuova piattaforma Google semplicemente aggiornando Google Pay, per cui le carte già memorizzate resteranno archiviate anche dopo l’aggiornamento. Google ha, inoltre, comunicato che Google Wallet continuerà a funzionare su Wear OS come Google Pay.

Luca MP Carrozza

Luca MP Carrozza

Musicista e DJ, appassionato di musica, sport, cinema, ambiente e tecnologia recensisce per migliorprodotto.info i prodotti più interessanti in vendita online.

Miglior Prodotto - Recensioni Opinioni migliori elettrodomestici e
Logo